insiemeconsumatori.eu

A+ A A-

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Insieme Consumatori, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOBuone notizie per i consumatori dall'Agcom. Più trasparenza e maggior tutela nel mercato della telefonia e della connettività. Il Garante per le Comunicazioni, in seguito a numerose segnalazioni, dopo sei anni, ha finalmente messo mano alla nuova riforma nel settore delle telecomunicazioni. Infatti ha pubblicato sul proprio sito un documento di ben 43 pagine, che sarà in consultazione pubblica per sessanta giorni, all'interno del quale sono contemplate una serie di proposte per rendere più trasparente e vantaggioso il mercato TCL. Un omaggio ai consumatori che sicuramente troverà delle resistenze da parte degli operatori. La rivoluzione messa in atto parte dalla riforma della fattura. La nuova bolletta, denominata "bolletta 2.0", sarà di norma digitale e inviata via e-mail a meno che il consumatore non chieda altrimenti. Al suo interno, dovrà essere inserito anche l’indirizzo di posta elettronica a cui inviare le comunicazioni dirette, comprese le disdette. E quindi per disdire un abbonamento non sarà più necessario inviare la classica raccomandata. Non solo. Una delle novità più importanti contenute nella riforma Agcom è quella di introdurre la modifica del “codice di migrazione” per chiedere portabilità da un operatore all’altro. Tale codice cambierà denominazione in “codice di trasferimento” per renderlo di più facile comprensione a tutti e dovrà essere stampato bene in chiaro all’interno della bolletta. Nella bolletta inoltre dovrà essere specificato precisamente quanto gli utenti stiano  per i servizi, come telefonia e Internet, e quanti invece per prestazioni aggiuntive o impreviste. In questa categoria rientrano anche i c.d. servizi aggiuntivi e gli acquisiti che i consumatori magari inconsapevolmente fanno in rete attraverso le app. Infatti gli operatori dovranno specificare e rendere ben chiare le eventuali limitazioni d’uso come filtri e blocchi sull’uso di alcuni servizi. In bolletta inoltre dovrà essere ben segnalata la velocità reale delle connessioni. Affinchè gli obiettivi prefissi vengano perseguiti, il Garante effettuerà controlli a campione per verificare l'operato degli operatori, mettendo a disposizione dei consumatori anche un nuovo servizio denominato Misurainternet volto ad accertare la velocità effettiva di navigazione. Insomma un bel pacchetto di norme a favore dei consumatori che come confermano i vertici dell'AgCom sarà difeso durante i mesi di confronto previsti con gli operatori. La nostra Associazione, che da tempo si batte e difende i consumatori da abusi e comportamenti scorretti ad opera degli operatori, ha ben accolto l'invito del Garante, che invita a segnalare attraverso i propri canali eventuali ostruzionismi e sorpsusi. 

 

Il twit del Direttore

test primo twit

Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo.  Primo test dei twit per il modulo. Primo test dei...

Continua a leggere

Leggi anche

  • 1
  • 2
  • 3
Etichetta per gli pneumatici

Etichetta per gli pneumatici

Dal prossimo 1° novembre tutti gli pneumatici per aut...

Compagnie aeree: biglietti on-line

Compagnie aeree: biglietti on-line

Nuovi guai per le compagnie aeree che vendono i biglietti...

Truffe per email

Truffe per email

Il mercato di beni e servizi telematici è in costa...

L'Associazione Insieme Consumatori è stata inserita nel Comitato Regionale Unione Consumatori (C.R.U.C.) della Regione Lazio con decreto del Presidente della Regione n° T00252 del 13 luglio 2012. Designed & powered by www.SiteBens.it

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Annulla