Logo

Corte di Giustizia Europea: Mastercard niente commissioni interbancarie da pagare

Categoria: Banca Pubblicato Venerdì, 12 Settembre 2014 09:36

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Insieme Consumatori, reboa.eu, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mastercard non può applicare le commissioni interbancarie multilaterali, le c.d CIM. A stabilirlo la Corte di Giustizia europea che ha respinto il ricorso presentato da MasterCard contro la sentenza del 24 maggio 2012 del Tribunale Ue che confermava la validità della decisione della Commissione che il 19 dicembre 2007 aveva dichiarato le Cim contrarie al diritto della concorrenza. 

Il costo delle Cim, che non esistono in tutti i paesi europei e che vengono applicati in diversi modi (in alcuni paesi vengono fatte pagare solo per le operazioni transfrontaliere, in altri su tutte le transazioni), viene imputato agli esercenti nell'ambito più generale delle spese a loro fatturate per l'utilizzo delle carte di credito e spesso finisce per essere ricaricato dai commercianti sul prezzo del prodotto.
La Corte ha stabilito che le commissioni interbancarie non sono necessarie per il corretto funzionamento del sistema Mastercard e quindi devono essere eliminate. Queste commissioni sono applicate anche da Visa, il principale rivale di Mastercard. La Commissione europea ha proposto di introdurre limiti alle commissioni di 0,2% del valore della transazione per le carte di debito, e 0,3% per le carte di credito. La proposta legislativa e' al vaglio dei ministri europei.

L'Associazione Insieme Consumatori è stata inserita nel Comitato Regionale Unione Consumatori (C.R.U.C.) della Regione Lazio con decreto del Presidente della Regione n° T00252 del 13 luglio 2012. Designed & powered by www.SiteBens.it