insiemeconsumatori.eu

A+ A A-

Articoli

Abuso d'ufficio per il chirurgo

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Insieme Consumatori, reboa.eu, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOL'oggetto del contratto d'opera che regola il rapporto paziente-struttura ospedaliera - e dunque l'esito chirurgico nella sua globalità - risulta supportato economicamente dallo stesso paziente con il versamento del ticket, senza necessità di ricorrere all'ambulatorio privato del chirurgo, al quale compete l'obbligo di "concludere" l'intervento professionale nella sede naturale, ospedaliera, e senza ulteriori esborsi economici non dovuti, a meno che sia lo stesso paziente che opti, "re cognita", per tale soluzione, volendo che l’autore della visita post-operatoria sia lo stesso medico che ha praticato l’intervento. In pratica il chirurgo è tenuto a definire il "rapporto terapeutico" con il paziente all'interno della struttura ospedaliera in quanto la visita "post-operatoria" è parte integrante dell'accordo negoziale per cui è stato versato il ticket. Ad affermarlo è la sesta sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 40824 depositata ieri, nella quale ha confermato la condanna per abuso d'ufficio a carico del professionista che, contravvenendo alle regole della disciplina intramuraria e al codice deontologico, aveva fissato i controlli post operatori presso il suo studio privato, senza debitamente avvertire i pazienti della possibilità di visita post-operatoria all’interno della struttura ospedaliera pubblica sede dell’intervento. Secondo la Corte, poi, nel caso di specie non si è trattato di "scelta volontaria dei pazienti", posto che non risulta affatto che gli stessi siano stati informati del loro diritto di essere visitati, senza aggravi economici ulteriori, all'interno della struttura pubblica nella quale era stato praticato l'intervento chirurgico. (fonte Lex 24)


 

L'Associazione Insieme Consumatori è stata inserita nel Comitato Regionale Unione Consumatori (C.R.U.C.) della Regione Lazio con decreto del Presidente della Regione n° T00252 del 13 luglio 2012. Designed & powered by www.SiteBens.it

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Annulla